Pizza di scarole

La prima volta che ho assaggiato questa pizza era ad un aperitivo in Campania, ruspante, verace…
Piccoli quadratini di pizza alla scarola serviti su di un vassoietto.
Un assaggino chiaramente non mi è bastato, ho dovuto fare il bis e pure il tris per poi dichiararmi perdutamente innamorata di questa pizza.
Mi sono fatta spiegare per benino la ricetta unta e bisunta di tradizione e poi l’ho fatta a casa, una volta, due volte, più volte, fino a diventare un best ever della mia cucina.


Spaghettoni pecorino e radicchio

Dopo una lunga pausa dal blog ma non dalla cucina, finalmente ritorno con un primo piatto veloce ma gustoso.
Ideale per chi ha poco tempo, ma non vuole rinunciare ad un primo stuzzicante…
Pochi ingredienti e si parte.
Ingredienti (per 2 persone):
  • 80 gr Pecorino romano
  • 4 fette di pancetta tesa affumicata
  • 1 radicchio
  • 200 gr di Spaghettoni trafilati a bronzo.
Procedimento:

Arrotolate le fette di pancetta attorno alle foglie di radicchio. Grigliatele su una piastra e quando la pancetta sarà dorata e croccante e il radicchio all’interno stufato, tagliatele a striscioline.
Nel frattempo cuocete la pasta e a fine cottura mantecate con il pecorino e l’acqua di cottura della pasta, aggiungete la pancetta e il radicchio e amalgamate.
Impiattate, spolverate con pepe macinato al momento e gustate.

Che vi avevo detto? Veloce no?

Cake roll cioccolato fondente e amarene

Questo cake roll al cioccolato fondente è un rotolo soffice di pasta biscuit al cacao, ripieno di una golosa ganache al cioccolato fondente con amarene sciroppate.
Un dolce che mette desiderio semplicemente a guardarlo. Perfetto nei pomeriggi grigi e noiosi per concedersi attimi di gioia… Un piacere delizioso, assolutamente da provare.
Che aspettate?

Zeppolelle di alghe

Adoro Adoro adoro le zeppolelle di alghe. Quando le ho assaggiate per la prima volta ne ho mangiate ininterrottamente per il tutto il tempo del mio soggiorno partenopeo. Hanno un sapore deciso, particolare. A Napoli le alghe si vendono in pescheria, in altri posti credo sia un po’ più difficile.
Addirittura una volta dopo una bella spesa in pescheria, mi regalarono un po’ di pasta già lievitata con le alghe. Occhi a cuoricino proprio.
Mancando da un po’ a Napoli, come potevo fare per reperire le alghe qui a Roma? Nulla, mi sono inventata un’alternativa: le alghe già condite, del punto vendita giapponese nel market carrefour.
Rientrata a casa, zeppollelle fritte di alghe furono.


Torta integrale di mele

Mi sveglio al mattino e un nuovo scenario mi accoglie e (s)travolge ogni volta perché ogni giorno è diverso.
Colgo l’attimo per ogni cosa, assorta tra le mille faccende da fare, combattendo tra stanchezza, ozio e cose che si devono fare.
In quest’ultimo anno di vita ho capito che non conta molto il domani o il dopodomani, quando si hanno figli così piccoli sono loro a decidere il ritmo dei tuoi giorni, tra sorrisi, coccole e pianti.
Trovo il mio conforto ora e adesso, qui in questo preciso momento.
Vivere il presente, organizzare i prossimi 10 minuti, quarto d’ora e andare avanti così ad oltranza.
Scrollarsi di dosso le cose futili-inutili, decidere che la tua felicità possa essere una fetta di torta in un caldo pomeriggio d’autunno, quando le luci diventano fioche e aspetti il ritorno di qualcuno che ti ama.
Questa è la felicità. Gioiamo di queste piccole cose.